Con il tempo e con l’utilizzo le lame dei vostri coltelli possono perdere la loro efficacia, ma non bisogna disperarsi perchè abbiamo ottimi strumenti che possono aiutarci ad affilare nuovamente le loro lame. Qui di seguito vi spiegherò come affilare utilizzando la mola ad acqua. Bisogna comunque sapere che esistono anche altri strumenti per eseguire questo tipo di operazione, relativamente a cui è possibile vedere questa guida sulle affilatrici coltelli su Migliorescelta.com.

Come abbiamo già detto, con l’utilizzo le lame dei tuoi attrezzi possono perdere la loro efficacia, e se non si tratta di una lama che può essere sostituita, avrai bisogno di uno strumento adatto, e cioè la mola ad acqua che ti aiuterà nel tuo scopo, perchè la mola è lo strumento principe per l’affilatura.

Con la mola ad acqua avrai un’affilatura precisa, quindi indicata per lame, forbici, coltelli ed anche per le sgorbie. Si tratta di una pietra che gira, immersa in parte nell’acqua proprio per facilitare l’affilatura, la pulitura, la rimozione di eventuali residui, e per far si che la lama si raffreddi.

Prima di accendere la mola, metti l’acqua a livello nel vano sottostante la pietra, accendi la mola e vedrai che inizierà, una volta accesa la mola, a girare; prendi l’utensile che devi affilare, passa la lama sulla pietra che gira, facendo attenzione a far affilare tutta la lama; una volta che avrai terminato spegni la mola e utilizza il tuo utensile. Spero di esserti stato d’aiuto.