C’è un piatto tipico che per me è perfetto se volete concedervi un attimo di gola, tutto l’anno. Si tratta dei ravioli fritti ripieni di ricotta, una preparazione che noi alleggeriremo grazie all’uso di pochi ingredienti selezionati e rigorosamente olio extra vergine di oliva in frittura.

Questa preparazione tradizionale soprattutto nelle zone della Tuscia, è un’arma vincente se siete per esempio in campagna e avete amici ospiti a cena per attimi di riposo. Provate ad accompagnarli ad un tagliere di salumi e formaggi Dop della zona e ad un buon vino corposo locale, sarà la perfezione.

Gli ingredienti
500 gr di farina
2 uova
latte,100 ml
sale
300 gr di ricotta affumicata
prosciutto crudo
noce moscata
pepe

Come si prepara

Fate la pasta con la farina, un uovo intero più un rosso, un filo di olio e un bicchiere di latte. Dopo averla ben impastata, lasciarla riposare per una mezz’ora poi distenderla a sfoglia e tagliarla a strisce larghe 15 cm.

A parte preparate il ripieno impastando la ricotta affumicata con il crudo tagliato a dadini piccolissimi, una presa di sale, pepe e noce moscata. Amalgamate bene il tutto e quindi depositare con il cucchiaio delle pallottoline, a distanza di 10-12 cm. una dall’altra, sulle strisce di pasta. Ripiegate e chiudete i bordi bene.