Se credi sia impossibile preparare un’ottima pizza a casa propria, questa guida ti farà ricredere. Riuscirci è facilissimo. Certo, per ottenere un risultato simile ad una pizza che si può gustare in pizzeria, sarebbe meglio che tu avessi il forno a legna, ma anche quello normale va benissimo.

Occorrente
500 grammi di farina
2 cucchiai d’olio d’oliva
1 cucchiaino di zucchero
1 bicchiere di acqua tiepida
1 cucchiaino di sale
Mezzo cubetto di lievito o una bustina di lievito attivo disidratato (7 grammi)

Metti la farina in una terrina, aggiungi l’acqua, l’olio d’oliva, lo zucchero ed il lievito sciolto in acqua tiepida. Amalgama tutti gli ingredienti ed impasta il tutto con le mani, finché l’impasto non diventa compatto, morbido ed elastico. Se l’impasto risulta invece troppo farinoso, aggiungi acqua preferibilmente tiepida. Se si attacca, aggiungi farina.

Continua ad impastare per almeno dieci minuti, poi per un paio di volte sbatti violentemente l’impasto nella terrina, come se dovessi lanciare un sasso o una palla da qualche parte: servirà per attivare il lievito. Copri interamente la terrina con un canovaccio e riponila in un luogo asciutto e preferibilmente buio: non deve essere né toccata né spostata per almeno tre ore.

Trascorso il tempo, stendi l’impasto con un mattarello in un piano infarinato. Il bordo non deve essere troppo sottile perché si spaccherebbe, ma nemmeno troppo grosso perché non si cuocerebbe bene. Ungi una teglia e ponici la pasta spianata. Condisci a piacere e inforna a 220 gradi per 15 o /20 minuti. Per ottenere una pizza uguale a quella della pizzeria, come ho già detto, ci vorrebbe il forno a legna, ma anche col normale forno di casa verrà buonissima.