Per mettere in risalto i punti di forza di un volto rispetto ad un altro, bisogna seguire delle regole precise. In ogni viso il suo trucco ideale insomma. Oggi vediamo quali sono gli escamotage da adottare per valorizzare al massimo un viso rettangolare. I tratti e le caratteristiche di questo tipo di viso, si sviluppano tutti verso il basso, seguendo una linea verticale. In genere, si tratta di un viso allungato e stretto in cui la lunghezza è superiore rispetto alla larghezza. Ecco perchè bisogna riequilibrare gli spazi e le dimensioni, puntando sugli occhi e sulle labbra.

Portiamo gli occhi verso l’esterno e distanziamoli il più possibile affinchè seguano una dierezione orizzontale. A tal fine, bisogna sfumare sulla palpebra degli ombretti, in crema o in polvere, chiari mentre nella zona esterna occorre utilizzare ombretti dalle tonalità scure. Nel contempo per ammorbidire i contorni e i lineamenti, l’ideale è optare per colori caldi e intensi, come quelli della terra, che vanno dal beige caramello al marrone bruciato.

Bisogna giocare con i chiaro scuri e le sfumature, puntando soprattutto sugli strumenti giusti. Utilizzate un pennello specifico a seconda delle operazioni da eseguire. Quello piatto e quello da sfumatura, sono indispensabili per creare le ombreggiature desiderate. Potete definire ancora di più l’occhio utilizzando una matita dai toni intensi, che vanno dal blu scuro, al grigio piombo al marrone caldo. L’importante è non disegnare delle linee nette, che andrebbero ad appensatire e a rendere più aggressivo l’aspetto.

Passando alle labbra, anche in tal caso dobbiamo cercare di ridurre le spigolosità, addolcendone i contorni. Utilizziamo matite dalle tonalità neutre che vadano ad arrotondare i bordi, senza indurirne l’aspetto. Stesso discorso vale anche per gli zigomi: il contouring da realizzare deve essere molto naturale, puntando su fard e terre dai colori neutri e poco invasivi. Sfumiamo il blush sotto l’osso dello zigomo rispettando la direnzione orizzontale, in modo da accorciare il viso e creaiamo dei punti luce con l’illuminante sull’arco di cupido, sulle tempie e sulla base del naso. Evitiamo di sfumare l’illuminante su mento e fronte, per evitare che l’effetto allungato sia ancora di più evidenziato.