Rappresenta un’altra tipologia di occhio che tende a conferire un aspetto drammatico e malinconico al volto. Parliamo dell’occhio con palpebra discendente, caratterizzato da quella fissa che tende a cadere e “appoggiarsi” su quella mobile. Con i mille trucchi del make-up può essere corretto senza però stravolgerne le sue peculiarità. La prima cosa da fare è quella di mettere in evidenza la palpebra mobile che in questo caso tende ad essere poco visibile. Sfumiamo un ombretto rosa o color avorio, che sia leggermente perlescente. Adesso applichiamo un ombretto più scuro all’esterno dell’occhio; con un pennello piatto stemperiamo l’ombretto scuro proprio su quel lembo di pelle che tende a nascondere la palpebra mobile, portando l’occhio a volgere verso il basso.

Possiamo anche utilizzare più gradazioni di colore, partendo da un marrone scuro per arrivare sino al nero, l’importante è utilizzare i pennelli giusti e sfumare con molta cura.

Il passo seguente sarà quello di delineare i contorni dell’occhio con una matita scura, nera o marrone limitandosi all’area esterna, senza scurire l’interno dell’occhio. Sfumiamo i bordi della matita verso l’esterno, con un pennellino dalle setole oblique per “sollevare” l’occhio verso l’alto.

Il nostro scopo non dovrà essere quello di stravolgere completamente lo sguardo perchè anche l’occhio discendente ha il suo fascino. Risulta essere facilmente comprensibile come uno sguardo di questo tipo possa risultare molto affascinante e intrigante. L’intento allora, resta solo quello di renderlo ancora più intenso e magnetico. Il mascara è d’obbligo ma in tal caso, bisognerebbe abbondare sulle ciglia esterne mentre all’interno dell’occhio applichiamo una matita color avorio. Se preferite potete anche applicare dei ciuffetti di ciglia finte, proprio in quest’area per alzare ancora di più lo sguardo.